Annunciazione del Signore

22. Ci rallegriamo con te, o dolce Madre nostra, e godiamo che l’Angelo ti incoraggi a non temere, dicendoti che eri accetta all’Altissimo, e che il Figlio di Dio si sarebbe incarnato nel purissimo grembo. Noi ti veneriamo con profondissimo affeto, e ti riconosciamo per Madre del nostro Creatore, e ci offriamo tutti al tuo servizio. Tu però degnati di riconoscerci per tuoi figli e servi, e facci sempre più degni della tua protezione e del tuo amore.
Ave Maria

23. Ci rallegriamo con te, o dolce Madre nostra, e godiamo che fosti assicurata dell’altissimo privilegio con cui dovevi diventare Madre di Dio. Oh! quanto profondamente ti umiliasti nell’udirlo! E noi siamo tanto dissimili da te! Quanto più vuoti di meriti, tanto più pieni di presuzione. Tu ti umili ai benefici di Dio, e noi cce ne insuperbiamo. Deh! facci conoscere chi sia Dio e chi siamo noi.
Ave Maria

24. Ci rallegriamo con te, o dolce Madre nostra, e godiamo che il Verbo divino sia già sceso nel purissimo tuo grembo e che tu sei già divenuta sua Madre. Ringraziamo e benediciamo la Santissima Trinità, che ti ha elevata a sì grande dignità! Ti riconosciamo qual vivo Tempio del nostro Redentore e lo adoriamo profondamente nel tuo seno! Oh potessimo amarlo come lo ami tu! Tu, o cara Madre, offrigli questo nostro cuore e fa’ che tutto arda di amore verso di Lui.
Ave Maria

Nel giorno della Solennità
O Vergine, annunziata dall’Angelo Madre di Dio, guarda anche a noi con tenerezza materna. Sei anche la nostra Madre: e noi ti contempliamo fin da quel momento, col cuore aperto alle più vive speranze. Ricorrendo a te, noi certo non saremo delusi. L’amore ineffabile che protasti al “frutto benedetto del tuo seno” ci è garanzia dell’affetto che nutri per noi. O Maria, perdonaci per averti fatto tanto soffrire, e di aver crocifisso tuo Figlio. Fa’ che il tuo dolore e quello di Gesù non isano vani per la nostra salvezza. L’Annunciazione è l’aurora della Redenzione. Aiutaci ad aprire il cuore al Sole che sorge. E allora il nostro tramento terreno si cambirerà in alba immortale. Amen
Salve Regna

Comments are closed.